Traducendo Einsamkeit

STANZE DEL NORD

SCORRONO LE COSE CONTROVENTO di FEDERICA GALETTO

ODE FROM A NIGHTINGALE - ENGLISH POEMS

A LULLABYE ON MY SHOULDER di Federica Nightingale

EMILY DICKINSON

sabato 16 aprile 2011

AXEL




Pierre Albert Marquet














Disegnando i Tragitti di un Fragile Contatto




(Senza fine i cerchi)


Ghiaccio e polvere d’oro in flusso,

muse o meteore, mine vaganti

nel cosmo affilato della mia veglia,

tra i profumi predati senza veli

da un’eclisse totale, avvolgente

come velluto che brama le forme

per conservarne ardenti le impronte.



(di perfetta intesa)


Boccheggio negli spazi infiniti d’apnea,

fra labbra concesse al rogo che sfibra,

ricoperto di galaverna e latteo vapore

di fiato solare, che sventaglia le chiome

sulla scia dei sogni, da qui all’eternità,

fra lune esibite al colmo di stimoli

all’urto d’asteroidi, su euforica via.


(racchiudono i nomi)


Torce d’edera le carezze,

legano i mondi impalpabili dell’Idea,

in fioritura sottopelle.


(che il fato assegna)




Axel

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...