Traducendo Einsamkeit

STANZE DEL NORD

SCORRONO LE COSE CONTROVENTO di FEDERICA GALETTO

ODE FROM A NIGHTINGALE - ENGLISH POEMS

A LULLABYE ON MY SHOULDER di Federica Nightingale

EMILY DICKINSON

venerdì 18 dicembre 2009

ANNE SEXTON











SNOW



Snow,blessed snow,
comes out of the sky like bleached flies.
The ground is no longer naked.
The ground has on its clothes.
The trees poke out of sheets
and each branch wears the sock of God.


There is hope.
There is hope everywhere.

I bite it.

Someone once said:
Don’t bite till you know if it’s bread or stone.
What I bit is all bread,
rising, yeasty as a cloud.



There is hope.
There is hope everywhere.
Today God gives milk
and I have the pail.




~Anne Sexton







NEVE






Neve,neve benedetta,
esce dal cielo come mosche sbiancate.
Il suolo non è più nudo.
Il suolo indossa i suoi abiti.
Gli alberi si spingono fuori dalle lenzuola
E ogni ramo veste la calza di Dio.

C’è speranza.
C’è speranza ovunque.
La mordo.
Qualcuno una volta disse:
Non mordete fino a che non
siete certi che sia pane e non pietra.
Ciò che io mordo è tutto pane,
che cresce, lievitato come una nuvola.


C’è speranza.
C’è speranza ovunque.
Oggi Dio dona latte
ed io ho il secchio.




Traduzione di Federica Nightingale

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...