Traducendo Einsamkeit

STANZE DEL NORD

SCORRONO LE COSE CONTROVENTO di FEDERICA GALETTO

ODE FROM A NIGHTINGALE - ENGLISH POEMS

A LULLABYE ON MY SHOULDER di Federica Nightingale

EMILY DICKINSON

giovedì 21 gennaio 2010

AXEL

Immagine di Jane Lewis







Traslazione della Tigre sui Piani del Tempo



Primavere di pietre pesanti

dislocano i bei sogni dal ventre

alla testa leggera di nuvole,

tingendo i tramonti d'argento

a simulare la commedia dell'alba.


Fino a quando un urlo di campana

ti sveste dalla polvere stanca

d'arcobaleni di spenti rottami,

scrivendo il tuo nome fra i sassi,

a breve memoria di piccole ore.


Dal cuore delle cose

hai trafitto il mio petto

con una croce di diamanti,

tradendo un povero sorriso.

Si accalcano le ombre.

Scritti sulle zanne,

i tributi del destino.





Tace Assorto, il Cuore del Sole.



All'ancora di parole,

adagiate sui fondali

di nessun luogo,

sfioro le catene dell'ombra

tra i germogli del petto,

cercando le radici spinose

fra mute stelle viola.


Stracciati e confusi nomi

a titolare stagioni e ore,

nei pugni di cristallo

si muovono trasparenti

i sogni e i passi del fato,

rotondi come perle,

senza inizio o fine.


Lenta s'alza la marea

a toccare la Luna.

Annego.



Axel ©

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...