Traducendo Einsamkeit

STANZE DEL NORD

SCORRONO LE COSE CONTROVENTO di FEDERICA GALETTO

ODE FROM A NIGHTINGALE - ENGLISH POEMS

A LULLABYE ON MY SHOULDER di Federica Nightingale

EMILY DICKINSON

mercoledì 20 gennaio 2010

EMILY DICKINSON, N. 419

immagine di Penelope Dullaghan ©





EMILY DICKINSON, N. 419 da "Tutte le Poesie" - I Meridiani Mondadori



We grow accustomed to the Dark -

When Light is put away -

As when the Neighbor holds the Lamp

To witness her Good bye -

A Moment - We uncertain step

For newness of the night -

Then - fit our Vision to the Dark -

And meet the Road - erect -

And so of larger - Darknesses -

Those Evenings of the Brain -

When not a Moon disclose a sign -

Or Star - come out - within -

The Bravest - grope a little -

And sometimes hit a Tree

Directly in the Forehead -

But as they learn to see -

Either the Darkness alters -

Or something in the sight

Adjusts itself to Midnight -

And Life steps almost straight.



§



Ci abituiamo al buio

Quando la luce è messa via

Come quando la vicina tiene la lampada

A testimoniare il suo arrivederci

Un momento - il nostro passo incerto

per la novità della notte

Poi la nostra vista si adatta al buio

e incontriamo la strada - eretti

E così è per più grandi oscurità

Quelle tenebre della mente

in cui neppure la luna manda un segno

O una stella appare - dentro

I più coraggiosi brancolano un pò

e talvolta picchiano contro un albero

In piena fronte

Imparando così a vedere

Che sia l'oscurità ad alterarsi

o qualcosa nella vista

Che si regola alla mezzanotte

E la vita quasi cammina dritta



Traduzione italiana di Federica Nightingale ©

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...