Traducendo Einsamkeit

STANZE DEL NORD

SCORRONO LE COSE CONTROVENTO di FEDERICA GALETTO

ODE FROM A NIGHTINGALE - ENGLISH POEMS

A LULLABYE ON MY SHOULDER di Federica Nightingale

EMILY DICKINSON

lunedì 7 settembre 2009

AUTUNNO 2009 - EMILY JANE BRONTE


Collage su tela di Federica Nightingale ©



Benritrovati. L'autunno è ormai alle porte anche se l'estate con i suoi ultimi colpi di coda ancora ci riscalda, tiepida. Almeno così è qui nel nord Italia, almeno così è qui sulle mie colline. Vi apro le porte della Stanza offrendovi una mia traduzione di due poesie di Emily Jane Bronte. Buona fine estate, buon autunno nella Stanza di Nightingale.






Spellbound


The night is darkening round me,
The wild winds coldly blow;
But a tyrant spell has bound me
And I cannot, cannot go.
The giant trees are bending
Their bare boughs weighed with snow.
And the storm is fast descending,
And yet I cannot go.
Clouds beyond clouds above me,
Wastes beyond wastes below;
But nothing drear can move me;
I will not, cannot go.

§

Incantesimo


La notte mi sta rabbuiando intorno,
i venti selvaggi soffiano gelidi;
Ma un incantesimo tiranno mi ha costretta
E non posso, non posso andare.

Gli alberi giganti curvano
i loro nudi rami gravi di neve.
E il temporale sta abbattendosi rapido,
e ancora non posso andare.

Nubi oltre e nubi su di me,
deserti oltre e deserti al di sotto;
ma nessuna tristezza può spostarmi.
Non andrò, non posso andare.


Love and friendship

Love is like the wild rose-briar,
Friendship like the holly-tree -
The holly is dark when the rose-briar blooms
But which will bloom most contantly?
The wild-rose briar is sweet in the spring,
Its summer blossoms scent the air;
Yet wait till winter comes again
And who wil call the wild-briar fair?
Then scorn the silly rose-wreath now
And deck thee with the holly's sheen,
That when December blights thy brow
He may still leave thy garland green.

§


Amore e amicizia


L’amore è come la rosa selvatica,
l’amicizia come l’agrifoglio,
l’agrifoglio è cupo quando la rosa è in fiore
Ma quale fiorirà più a lungo?
La rosa selvatica è dolce in primavera,
i suoi boccioli d’estate profumano l’aria;
Ma attendi il ritorno dell’inverno
E allora chi la chiamerà bella?
Ora guardati dalla ghirlanda di rose
e ornati del lucente agrifoglio,
chè quando dicembre appassirà il tuo volto
possa esso serbare ancora il tuo splendore


Traduzione dall'inglese di Federica Nightingale

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...